Dal Piano nazionale per la ripresa e la resilienza (Pnrr) arrivano finanziamenti per sostenere la nascita e il consolidamento delle piccole e medie imprese (Pmi) del settore del turismo.

In arrivo c’è un pacchetto articolato di misure di aiuto in favore del settore turistico, vediamole nel dettaglio:

 

  1. Contributi a fondo perduto per le imprese turistiche

Fino a € 100.000 a fondo perduto per le strutture ricettive e altri operatori del comparto turistico al fine di agevolare interventi finalizzati all’efficienza energetica, alla riqualificazione antisismica, all’eliminazione delle barriere architettoniche, alla realizzazione di piscine termali, alla digitalizzazione, inclusi i necessari lavori edilizi

 

  1. Credito d’imposta per le imprese turistiche

Credito d’imposta all’80% della spesa ammessa, per le imprese alberghiere, le strutture che svolgono attività agrituristica e quelle ricettive all’aria aperta (campeggi), nonchè le imprese del comparto turistico, ricreativo, fieristico e congressuale, inclusi gli stabilimenti balneari, i complessi termali, i porti turistici e parchi tematici.

 

  1. Tax Credit per le strutture ricettive turistico-alberghiere

Credito d’imposta al 65% per rilanciare l’economia nel settore turistico e termale, per investimenti effettuati nei due periodi d’imposta 2021 e 2022

 

  1. Garanzie per i finanziamenti nel settore turistico

358 milioni messi a disposizione della “Sezione speciale turismo”, all’interno del Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese presso il Mediocredito Centrale, per la concessione di garanzie su finanziamenti alle imprese alberghiere e strutture ricettive e giovani di età fino a 35 anni che intendono avviare un’attività nel settore turistico.

 

  1. Fondo rotativo per il sostegno alle imprese nel turismo

Sono concessi contributi diretti alla spesa per gli interventi di riqualificazione energetica, sostenibilità ambientale e innovazione digitale di importo non inferiore a 500.000 euro e non superiore a 10 milioni di euro realizzati entro il 31 dicembre 2025, in combinazione con finanziamenti agevolati.

 

  1. Credito d’imposta per la digitalizzazione di agenzie di viaggio e tour operator

Nasce un bonus per portare il digitale nel turismo: tra le misure previste dal DL n. 152/2021 di attuazione del PNRR, Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, c’è anche un credito di imposta pari al 50 per cento delle spese, sostenute da agenzie di viaggio e tour operator fino al 2024, per investimenti e attività di sviluppo legate alla digitalizzazione.

 

  1. Fondo ripresa resilienza Italia

Il fondo è necessario a consentire il finanziamento di progetti di turismo sostenibile: l’ammodernamento delle strutture ricettive, interventi per la Montagna, sviluppo di nuovi itinerari turistici