BENEFICIARI

I beneficiari del contributo a fondo perduto sono tutte le imprese di qualsiasi dimensione e settore di attività iscritte e attive alla Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura, in regola con i versamenti dei contributi INPS e dei premi INAIL.

PROGETTI AMMESSI A CONTRIBUTO

Gli interventi proposti devono rientrare nelle seguenti tipologie di intervento:

1. Riduzione del rischio infortunistico mediante la sostituzione di macchine obsolete;

2. Riduzione del rischio infortunistico mediante la sostituzione di macchine non obsolete;

3. Riduzione del rischio rumore mediante la sostituzione di macchine.

In caso di sostituzione di macchinari, gli stessi devono essere di proprietà dell’azienda al 31/12/2017. Inoltre, le macchine acquistate rispetto a quelle alienate devono rispettare le seguenti condizioni, a meno di situazioni particolari debitamente motivate:  analogo tipo;  allestimento equivalente in termini di accessori/utensili e/o attrezzature intercambiabili;  prestazioni (potenza, massa, dimensioni, ecc.) non superiori del 30% nel caso di macchine immesse sul mercato successivamente alla norma di recepimento della direttiva 98/37/CE;  prestazioni (potenza, massa, dimensioni, ecc.) non superiori del 50% nel caso di macchine immesse sul mercato antecedentemente alla norma di recepimento della direttiva 98/37/CE.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammesse al contributo a fondo perduto:

a) le spese direttamente necessarie e funzionali alla realizzazione del progetto;

b) le spese tecniche nel limite massimo del 10% delle spese di cui al punto a),

c) le spese per la perizia asseverata.

Non sono ammesse le seguenti spese: BENI USATI, dispositivi di protezione individuale, veicoli, hardware e software, mobili e arredi.

ENTITA’ DEL CONTRIBUTO

Il Contributo a Fondo Perduto è pari al 65% delle spese ammesse, con un massimo di 130.000 Euro; per i progetti di cui al punto 4, destinati ai settori della Fabbricazione di mobili e della Pesca, il contributo a fondo perduto massimo ammonta a 50.000 Euro. Il progetto deve essere realizzato entro 12 mesi dalla data di ricezione di ammissibilità al contributo da parte dell’INAIL, con possibilità di proroga fino a 6 mesi.

EROGAZIONE DELLE AGEVOLAZIONI

L’impresa che ottiene un contributo a fondo perduto d’importo pari o superiore ai 30.000 Euro, può richiedere un’anticipazione pari al 50% del contributo stesso su presentazione di polizza fideiussoria a garanzia. Il saldo sarà erogato a rendicontazione finale. In alternativa, l’impresa può richiedere il contributo in un’unica soluzione al completamento del progetto d’investimento.

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

La domanda di partecipazione al Bando potrà essere inserita sul portale dell’ Inail dal 16 Aprile al 29 Maggio 2020.

Il giorno 5 Giugno 2020 l’Inail invierà a ciascuna azienda partecipante il codice identificativo per l’inoltro online e, contestualmente, comunicherà la data del Click Day.

Contattaci per una consulenza gratuita:

Consenso alla Privacy