Questa agevolazione è rivolta alle Piccole, Medie e Grandi Imprese italiane che operano nei vari settori produttivi, in un’ottica di sviluppo tipico del piano Industria 4.0.

Possono beneficiare di questo Credito d’Imposta le imprese che investono innuovi prodottinuovi processi e nuovi mercati, laddove la parola nuovonon è da intendersi in via assoluta, ma relativamente al contesto aziendale (ad esempio un prodotto prima non offerto dall’azienda ma comunque presente sul mercato, oppure un diverso modo di realizzare un prodotto offerto, ecc.).

Pertanto le aziende che hanno sostenuto spese per materie prime (ma anche semilavorati, prodotti finiti e materie di consumo), costo del personale (compreso il compenso dell’amministratore che più di ogni altro è coinvolto in questi processi), consulenze (ma anche altre spese per servizi, tipo la lavorazione di terzi e altro), ammortamento dei beni strumentali impiegati (ma anche canoni di leasing), possono beneficiare di questo credito d’imposta.

L’agevolazione consiste in un CREDITO D’IMPOSTA pari al 50% delle spese sostenute.
Un esempio concreto: ho sostenuto spese in attività di R&S per 200.000 €; avrò un credito d’imposta pari a 100.000 € che utilizzerò per pagare, in compensazione tramite F24, imposte quali IVAIRESIRAPritenute sui dipendenti, ma anche contributi INPS e INAIL.

IDEA IMPRESA Srl, offre un’analisi di prefattibilità gratuita e, su incarico del Cliente, procederà con l’individuazione dei costi ammissibili, la loro certificazione, la rendicontazione e gli altri adempimenti necessari.