FINANZIAMENTI AGEVOLATI FINO A € 50.000,00

Chi può presentare domanda?

Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI) che svolgono attività nei settori indicati di seguito.
Consorzi e le Reti di Imprese aventi soggettività giuridica.
Liberi Professionisti.
Alla data di presentazione della domanda devono essere in possesso dei seguenti requisiti di ammissibilità:
– avere gli ultimi due bilanci chiusi depositati (per i Liberi Professionisti le ultime due dichiarazioni dei redditi),
– avere un’esposizione complessiva limitata a 100.000 euro nei confronti del sistema bancario sui crediti per cassa a scadenza.
Devono inoltre rispettare i requisiti di ammissibilità generale indicati nell’Avviso (quali, ad esempio, la regolarità contributiva attestata dal DURC).

Codice Ateco 2007 ammissibili

B:  Estrazione di minerali da cave e miniere
C:  Attività manifatturiere
D:  Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata
E:  Fornitura di acqua; reti fognarie, attività di gestione dei rifiuti e risanamento
F:  Costruzioni
G: Commercio all’ingrosso e al dettaglio; riparazione di autoveicoli e motocicli
H: Trasporto e magazzinaggio
I: Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione
J: Servizi di informazione e comunicazione
K: Attività finanziarie e assicurative
L: Attività immobiliari
M: Attività professionali, scientifiche e tecniche
N: Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese
O: Amministrazione pubblica e difesa; assicurazione sociale obbligatoria
P: Istruzione
Q: Sanità e assistenza sociale
R: Attività artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento
S: Altre attività di servizi
T: Attività di famiglie e convivenze come datori di lavoro per personale domestico; produzione di beni e servizi indifferenziati per uso proprio da parte di famiglie e convivenze
U: Organizzazioni ed organismi extraterritoriali

Quali sono i progetti ammissibili?

Il Nuovo Fondo Piccolo Credito, mediante l’erogazione di finanziamenti a tasso agevolato, intende favorire l’accesso al credito delle MPMI già costituite necessario per realizzare Progetti che riguardano investimenti in attivi materiali e immateriali, spese per consulenze, copertura del fabbisogno di capitale circolante.

Spese ammissibili

Sono ammesse le seguenti spese:
a) Investimenti materiali e immateriali:
– Terreni, nel limite del 10% del programma di investimento ammissibile;
– Immobili dedicati ad attività di impresa e realizzazione di Opere Murarie e assimilate funzionalmente correlate agli investimenti, nel limite del 20% del programma d’investimento ammissibile;
– Macchinari, attrezzature, strumenti e sistemi nuovi di fabbrica, dispositivi, software e applicativi digitali e la strumentazione accessoria al loro funzionamento;
– Brevetti, licenze, know-how o altre forme di proprietà intellettuale;
b) Spese di consulenza fino ad un massimo del 10% del costo totale del progetto ammissibile:
– servizi di consulenza specialistica prestati da soggetti esterni;
– studi di fattibilità.
c) Capitale circolante, fino ad un massimo del 30% del costo totale del progetto ammissibile

A quanto ammonta il contributo ottenibile?

L’agevolazione consiste in un finanziamento con le seguenti caratteristiche:

  • importo: minimo 10.000 euro, massimo 50.000 euro
  • durata: 60 mesi con preammortamento di 12 mesi
  • tasso di interesse: zero
  • rimborso: a rata mensile costante posticipata

L’Avviso ha una dotazione finanziaria di 30 milioni di euro.

Quando è possibile presentare domanda?

Dalle ore 9:00 del 9 febbraio 2024, fino a esaurimento risorse. 

Modalità di presentazione delle domanda

Le richieste di accesso all’agevolazione possono essere esclusivamente on line sul portale http://www.farelazio.it.

Come avviene l’erogazione del contributo?

Il Gestore eroga il finanziamento agevolato al Beneficiario in un’unica soluzione, mediante bonifico bancario, sul conto corrente indicato dal Beneficiario nella fase di sottoscrizione del contratto.