BENEFICIARI

E’ una misura che favorisce l’autoimprenditorialità giovanile nel Sud Italia. Possono presentare richiesta di finanziamento i giovani di età compresa tra 18 e 56 anni, che risultino già costituiti sotto forma di impresa al momento della presentazione della domanda e comunque successivamente al 21 giugno 2017 ovvero si costituiranno impresa nei 60 giorni successivi alla comunicazione di ammissione.
I soggetti proponenti devono possedere i seguenti requisiti:

  • a) siano residenti nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia o in uno dei 24 comuni compresi nel cratere sismico del Centro Italia al momento della presentazione della domanda o vi trasferiscano la residenza entro 60 giorni dalla comunicazione del positivo esito dell’istruttoria;
  • b) non risultino già beneficiari, nell’ultimo triennio, di ulteriori misure a livello nazionale a favore della autoimprenditorialità;
  • c) non risultino già titolari di attività d’impresa in esercizio alla data del 21 giugno 2017.

PROGETTI AMMESSI A CONTRIBUTO

Sono finanziate le attività imprenditoriali relative a produzione di beni nei settori industria, artigianato, trasformazione dei prodotti agricoli, pesca e acquacoltura, fornitura di servizi alle imprese e alle persone, turismo, attività libero professionali svolte in forma individuale e come società tra professionisti (STP).

Sono escluse dal finanziamento le attività agricole e il commercio.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le seguenti spese:

  • Opere edili di ristrutturazione e/o manutenzione straordinaria nel limite del 30%;
  • Macchinari, impianti e attrezzature nuovi di fabbrica;
  • Programmi informatici e servizi per le tecnologie dell’informazione e telecomunicazione;
  • Spese relative al capitale circolante (materie prime, materiali di consumo, semilavorati e prodotti finiti, utenze e canoni di locazione, eventuali canoni leasing, acquisizione garanzie assicurative)

ENTITA’ DEL CONTRIBUTO

Ciascun giovane può richiedere un finanziamento fino a 50.000 euro (nel caso di società è possibile richiedere 50.000 euro per ogni socio che rispecchia i requisiti e fino ad un massimo di 200.000 euro) e fino ad € 60.000,00 nel caso di ditta individuali.
Il finanziamento copre il 100% delle spese ammissibili e consiste in:

  • un contributo a fondo perduto del 50% dell’investimento complessivo;
  • un finanziamento bancario del 50% dell’investimento complessivo, a tasso zero. Il prestito è rimborsato entro 8 anni complessivi dalla concessione del finanziamento, di cui i primi due anni di pre-ammortamento.